Normativa e Documenti

Legge provinciale 2 agosto 2005, n. 14 in materia di ricerca

Con la legge provinciale n. 14 del 2 agosto 2005  (di seguito legge) la Provincia autonoma di Trento ha riordinato l'intero sistema della ricerca in Trentino, nonché il ruolo della Provincia nel governo e nel sostegno dello stesso.

Il principale strumento per la programmazione degli interventi per lo sviluppo del sistema è il Programma Pluriennale della Ricerca [PPR] che individua:

  • gli obiettivi da perseguire
  • le linee generali d'intervento
  • le aree di ricerca d'interesse prioritario per il territorio provinciale
  • i criteri generali per la valutazione delle attività e dei progetti di ricerca e per la successiva verifica dei risultati.

Il Programma Pluriennale della Ricerca attualmente vigente è stato approvato con deliberazione della Giunta provinciale n. 2365 del 10 novembre 2006 e rimane efficace fino all'approvazione del nuovo Programma Pluriennale della Ricerca per la XIV legislatura.

La legge ha istituito il fondo unico per la ricerca (art. 17), destinato al finanziamento di programmi, progetti e accordi di ricerca scientifica e tecnologica e articolato in sezioni distinte per l'Università degli studi di Trento, per le fondazioni Bruno Kessler ed Edmund Mach, per le imprese, per gli enti funzionali della Provincia e per gli altri enti o soggetti che realizzano attività di ricerca sul territorio provinciale.

Quali strumenti di intervento (art. 16) la legge individua:

  1. Gli accordi di programma con le fondazioni Bruno Kessler ed Edmund Mach, con l'Università degli studi di Trento e con gli organismi di ricerca;
  2. Le agevolazioni per l'innovazione di cui all'articolo 5 della legge provinciale n. 6 del 1999;
  3. Gli accordi con governi locali, a livello nazionale e internazionale;
  4. I bandi (art. 22)

Per la definizione degli indirizzi strategici, le scelte in merito alla concessione dei contributi e la valutazione della ricerca, la Provincia si è dotata del Comitato Ricerca e Innovazione CRI (art. 24), che valuta l'efficacia del complesso degli interventi provinciali anche rispetto agli obiettivi fissati nel Programma pluriennale della ricerca e i risultati prodotti dai progetti finanziati, oltre a presentare a Giunta e Consiglio provinciale un rapporto sulle attività di valutazione su richiesta della Giunta stessa e in occasione dell'approvazione del Programma pluriennale della ricerca.

Link alla legge provinciale n. 14 del 2 agosto 2005

DOCUMENTI